BITTERSWEET – PAOLO PEDRONI

Paolo Pedroni

The “Poison Toffee Apple” is a candied black colored apple. Certainly the appearance is not inviting, but if you only have the courage to go beyond its appearance, tasting it, you can find that is nothing more than a sweet apple. This metaphor inspired Paolo Pedroni‘s solo exhibition: 18 inedited oil paintings on canvas tell the story of Furry, a little sweet girl characterized by a singular facial hair. Through these works not only the observer but also the artist himself descends into an introspective journey, searching those fears and weaknesses which are present in all of us, not only in childhood. Starting from the idea of acceptance of self and other, this works are linked together in a journey to find someone to love and someone who simply loves us for who we are, drawing a tale about fragility and emotional strength.
From painting to painting the Poison Toffee Apples are like silent witnesses of the equivocal contrast between the poison that appears on the fruit’s surface, and the sugar hidden inside. Pedroni upsets the observer’s expectations, showing how insecurities can become revenge instruments.

Paolo Pedroni’s solo exhibition, “Tofee Poison Apples”, will be on display at Dorothy Circus Gallery in Rome from December 5.

La “Poison toffee Apple” è una mela candita e colorata di nero. Di certo il suo aspetto non è invitante, eppure se solo si ha il coraggio di andare oltre il suo aspetto ed assaggiarla, si può scoprire che non è altro che una dolcissima mela. È proprio da questo che prende ispirazione la mostra personale di Paolo Pedroni: 18 inediti dipinti ad olio su tela raccontano la storia di Furry, una bambina dolcissima caratterizzata però da una singolare peluria sul viso. Attraverso queste opere non solo il pubblico ma anche l’artista stesso si cala in un viaggio introspettivo alla ricerca di quelle paure e debolezze presenti in ciascuno di noi, e di certo non solo nell’infanzia. Partendo dal concetto dell’accettazione di sé e dell’altro, le opere sono collegate tra loro tracciando una favola sulla fragilità e sulla forza emotiva, in un viaggio alla ricerca di qualcuno da amare e di qualcuno che ci ami semplicemente per quello che siamo.
Di quadro in quadro le Poison Toffee Apples si presentano come silenziose testimoni dell’equivocabile contrasto tra il veleno che appare sulla superficie del frutto, e dello zucchero che invece si nasconde al suo interno. Pedroni stravolge le aspettative del pubblico, mostrando come le insicurezze possano divenire strumenti di rivalsa.

La mostra personale di Paolo Pedroni, “Poison Tofee Apples”, sarà in esposizione alla Dorothy Circus Gallery di Roma dal 5 Dicembre.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Comments (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Support The Artocracy!

If you like our work please help us and click on any of these buttons!